Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

NEWS

 

 

 

INSIEME PER CONTRASTARE L'ADESCAMENTO ONLINE


Nel corso del 2021 sono stati 5613 i casi di pedopornografia trattati dalla Polizia Postale, con un incremento del 73% rispetto all’anno precedente (3.243),fenomeno cresciuto in seguito alla pandemia da SARS-Covid19. In aumento anche il numero dei minori approcciati sul web dagli adulti abusanti, pari a 533, in maggioranza con un’età inferiore ai 13 anni. La Polizia di Stato, in collaborazione con Save the Children, ha strutturato un vademecum per i genitori, ma anche per tutti gli adulti coinvolti nel processo educativo dei minori.Anche in questo caso la scuola conferma il suo ruolo di supporto alle famiglie.
L'I.C. Pignatelli mette a disposizione, sul sito della scuola, la guida  per conoscere e prevenire il fenomeno dell'adescamento online dei/delle minori in un momento storico e sociale in cui il rapporto con le tecnologie digitali caratterizza molte delle nostre esperienze di vita, compresa la genitorialità.

Link: Una guida per conoscere e prevenire

   

 

   

  

 

  

E’ con grande soddisfazione che il nostro Istituto comunica la propria sottoscrizione al Manifesto della comunicazione non ostile. Su proposta della Referente del bullismo e del cyberbullismo, Prof.ssa Carmela Carrieri, il Collegio docenti ha aderito al Manifesto della comunicazione non ostile. 

 
Cos'è il Manifesto della comunicazione non ostile
È una carta che elenca dieci princìpi di stile utili a migliorare il comportamento di chi sta in Rete. E’ un impegno di responsabilità condivisa per far si che la rete sia un luogo sicuro per i nostri ragazzi e uno stimolo per gli adulti. La scuola ha già lavorato sul Manifesto durante le ore di Educazione civica con l’intento di educare le nostre alunne e i nostri alunni ad un linguaggio in rete sano e non violento e renderli così cittadini sempre più rispettosi e corretti.
Inoltre, alcuni lavori di educazione civica dei nostri alunni, sono stati selezionati e pubblicati sulla piattaforma #Anche io insegno contribuendo a far crescere tutta la community del Manifesto della
comunicazione non ostile.
 
I prodotti dei ragazzi sono visibili nei seguenti link.